Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La più folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




INsud

23/06/2012
Vigna Savuco 2007, la dolcezza del magliocco. Presto anche DOC
ingrandisci serracavallo1.png
Solo qualche anno fa pensare alla Calabria e ad un vino così, al di fuori dei nomi storici della regione, era assolutamente impensabile.
Che i tempi siano cambiati si avverte nel continuo fermento che pervade la regione da nord a sud, con il Consorzio vini Calabria Citra al centro che ha aggregato oltre 50 aziende.
Non mancherà molto e i vini calabresi conquisteranno, sono sicuro, uno spazio consono alla loro qualità. Intendiamoci, grandi produttori in questa regione ci sono sempre stati, ma si potevano contare sulle dita di una mano.
Oggi il fenomeno è più diffuso, i produttori più maturi, i consumatori più attenti e disposti alle novità, specie quando anche il prezzo è vantaggioso.
Vini come il Vigna Savuco di Demetrio Stancati, che dal 1995 ha iniziato una costante opera di rifacimento dei vigneti, orientandoli a moderni sistemi di allevamento, sono emblematici della nuova viticoltura calabrese. Questa punta moltissimo sul recupero di varietà autoctone che in questa parte della regione vuol dire soprattutto Magliocco Dolce.
Un' uva di tarda maturazione che si vendemmia solitamente nella seconda decade di ottobre, con un notevole corredo polifenolico che la porta ad essere naturalmente destinata a un discreto invecchiamento.
Il Vigna Savuco 2007, che porta ancora la vecchia denominazione di IGT Valle del Crati, uscirà dalle prossime annata come sottozona della nuova DOC Terre di Cosenza.
ingrandisci serracavallovignasavucco05big.jpgCon un lieve appassimento sulla pianta mostra carattere olfattivo complesso, segnato da un frutto maturo non ancora in confettura (mora, frutti neri di sottobosco e spezie) in un contesto polposo ed alcolico (14,5 °), sottolineato da buona acidità. Il finale di bocca è lungo e piacevole con caffè e liquirizia stemperati in un dolce tannino.
 
Rosso Valle del Crati IGT
Az.: Serracavallo
tel.: 0984
Varietà: Magliocco Dolce
 
Autore: Pasquale Porcelli
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Commenti presenti: 2
roberto gatti
inserito il 23/06/2012

Una delle piu' belle realtà di Calabria e di tutto il meridione, vigneti a 600 mt slm, ottimo anche il loro bianco Besidiae

PINO VITERITTI
inserito il 02/09/2013

Confermo veramente un gran bel vino complimenti al Dott. Stancati e alla Sig.ra Flaviana

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...