Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La più folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




Che Tempo Fa

16/08/2012
Luglio 2012, che caldo! E agosto….
ingrandisci calore.jpg
Luglio e agosto, costituiscono il periodo più rappresentativo dell’estate perché ideali per le vacanze...ma non solo. In viticoltura per esempio sono due mesi fondamentali, anche se  notevolmente diversi per clima e  durata delle giornate.

Questo periodo è basilare per l’avanzamento della fisiologia della vite: la formazione degli acini, la chiusura del grappolo e l’invaiatura segnano l’importante passaggio dall’attività di accrescimento verde della pianta (che inizia a rallentare prima del definitivo arresto) a quella di accumulo ed elaborazione delle sostanze.

L’evoluzione delle fasi fenologiche sono condizionate dalle caratteristiche proprie del vigneto e principalmente dall’andamento stagionale.

Il mese di luglio, ha segnato per tutta l’Italia uno dei mesi più caldi da quando gli studiosi raccolgono dati, ma penso che ce ne siamo accorti da soli, da Nord a Sud e da Est ad Ovest.

ingrandisci calore.jpgInfatti, sono molte le zone dove le temperature sono arrivate ai 35°C ma con punte sino a 40°C e tanti mettono a confronto l’estate del 2012 con quella del 2003: numeri alla mano parlano di un luglio 2003 leggermente più caldo di quello di quest’anno, ma ci manca il mese di agosto che all’epoca, era stato il più rovente.
 

In vigneto il lavoro si è fatto davvero caldo dove soprattutto il vento e la mancanza di precipitazione hanno incrementato le temperature già elevate. I vigneti giovani e maggiormente esposti al sole hanno iniziato già a risentire verso la fine del mese della situazione, rallentando il normale decorso fisiologico.

Come detto durante questa stagione, si raggiunge l’invaiatura, cioè il cambio di colore degli acini.

Il grappolo modifica profondamente il suo aspetto, poiché muta il colore, la consistenza e la composizione chimica. L’elemento più evidente che caratterizza questo fenomeno è la scomparsa della clorofilla: per esempio tra le uve a bacca bianca al colore erbaceo si sostituisce quello determinato dai pigmenti flavonici. Inizia, quindi, la sintesi degli aromi e delle altre sostanze che si ritrovano nel grappolo maturo e il cui complesso rappresenta un carattere genetico proprio della varietà. Inoltre in questo periodo vi è la formazione della pruina.

caldo.jpgL’inizio di questa fase può avere risposte differenti con il proseguimento dell’annata e non sempre prevedibili.

Al momento arriviamo da una stagione fenologica non eccessivamente anticipata, ma ora aspettiamo agosto per completare il quadro generale.

Sicuramente nei prossimi anni dovremmo cercare di arrivare con i vigneti più pronti a condizioni di eccessivo caldo e mancanza di precipitazioni: bisognerà lavorare meglio per capire la gestione del verde ed in particolare la cimatura, intervenire nella gestione del suolo per mantenere ed avere umidità e freschezza nei momenti opportuni.

Intanto rimaniamo a guardare: la natura farà il suo decorso e con molta probabilità per i vitivinicoltori (e i tecnici), niente ferie ad agosto!

Autore: Davide Ferrarese
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...