Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di pił o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La pił folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




INsud

17/11/2012
Un moro molto speziato
ingrandisci mustocarmelitano.jpgNon possiamo negare che la crisi colpisce ancora più duramente là dove non ci sono situazioni aziendali consolidate. Così nel mondo del vino si assiste in questo momento ad un rimescolamento di carte a tutto vantaggio di aziende che hanno la possibilità di reggere l'urto di una situazione certamente non positiva. E' la dura legge del mercato che in situazioni di crisi favorisce anche acquisizione di aziende a scapito di altre che sono diventate marginali.

Cantine piene di vino, aziende che si vendono, ma anche la possibilità di emergere, con difficoltà, per chi in questi anni ha ben lavorato e che ha mantenuto dimensioni aziendali spesso a conduzione familiare.

Piccole realtà artigianali che danno molta soddisfazione sia a chi produce e a chi consuma. Una descrizione che sembra fatta su misura per molte piccole aziende come Musto Carmelitano, in Vulture, dove Elisabetta e suo fratello conducono in modo esemplare i loro vigneti producendo poi vini di grande piacevolezza ed anche molto caratterizzati.

Le uve del Pian del Moro provengono da un vecchio vigneto,come gli altri, condotto biologicamente. Un anno in botte di rovere da 500 litri gli conferisce una complessità che si aggiunge ad un frutto nero, mora e gelso con sottolineature speziate di pepe nero molto ben calibrate ed eleganti. Ricco di sfumature anche al palato dove una trama tannica ben levigata, ma comunque presente e viva, ci ricorda che stiamo sempre bevendo Aglianico.
 
 
ingrandisci pian_del_moro.jpg 
Pian del Moro 2010
Aglianico del Vulture DOC
Az. Musto Carmelitano
Tel. 097 233312
Uvaggio: Aglianico
Giudizio: Ottimo

 

Autore: Pasquale Porcelli
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...