Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La più folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




INsud

02/02/2013
Polvanera: caldo e profondo
ingrandisci cantine-polvanera-the-cellar-gioia-del-colle.jpg
Il Primitivo di Gioia del Colle questo sconosciuto ! Si poteva dire così sino a qualche anno fa, ora non più . Anche se presso il grande pubblico il Primitivo è uno, all'attento consumatore certo non sfugge la differenza. E' l'altra faccia della medaglia, quella meno nota, uscita dall'ombra  solo recentemente per merito di alcuni tenaci viticoltori.
Certo sia per superficie vitata che per numero di produttori, non avrà la forza d'urto, in chiave di mercato, del Primitivo di Manduria, ma è senz'altro capace di contribuire al rilancio complessivo di un vitigno che oggi segna  dati positivi  per il consumo interno ed  anche per l'export.
Come il fratello più noto ha carattere da vendere: esuberante nei tratti fruttati, a volte anche floreali, caldo e generoso  nel sorso sempre  morbido e vellutato. Un vino sempre di grande piacevolezza capace di appagare l'occasionale consumatore come il navigato degustatore. E' questa una delle prerogative di questo eccezionale vitigno quello di essere immediato, non ha bisogno di spiegazioni perché la sua bontà viene percepita immediatamente senza alcuna mediazione.
Chiunque quindi potrà godere di questo eccezionale Polvanera 17 2009 che Filippo Cassano ottiene dal suo vigneto Montovella nelle campagne di Gioia del Colle.
Profondo ed impenetrabile nel colore rubino, emana profumi inebrianti e complessi  di mora e ribes ed anche di visciola, sottolineati da note speziate che vanno da accenni di pepe sino a percezioni di macchia mediterranea. Morbido e caldo avvolge il palato continuando a cedere piacevoli sensazioni fruttate mentre il finale è lungo e l'alcol resta in subordine, ben integrato nel corpo e contrastato da una buona vena sapida.






polvanera.png

Polvanera 17 2009
Gioia del Colle Primitivo DOC
Az.: Polvanera
Tel.: 080 758900
Uvaggio: Primitivo


 
Per gentile concessione del Corriere del Mezzogiorno

Autore: Pasquale Porcelli
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...