Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La più folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




Che Tempo Fa

22/08/2013
Un luglio nella normalità, salvo qualche follia
ingrandisci luglio-meteo.png
Luglio un gran bel mese, con il caldo che finalmente è arrivato, ma purtroppo non è stato così positivo per tutti.
L’aumento della calura iniziata con i primi del giorni del mese, ha portato giornate cariche di umidità e con temperatura che ogni giorno aumentavano.

In vigna il lavoro è cresciuto con le temperatura, e quest’anno è continuato il periodo ininterrotto dei lavori dopo i balzelli della primavera e dello scorso mese di maggio che ci hanno messo in ritardo con i lavori in campagna.
Fino ad ora, a differenza dell’anno scorso, nessuno ancora parla di invaiatura o pubblica foto parlando di vendemmie anticipate. A tutti gli effetti arriviamo da una stagione fenologica in generale non anticipatama regolare e aspettiamo agosto per completare il quadro generale.

ingrandisci trombadaria.jpgIl mese di luglio ha chiuso con temperature vicine ai 40°C, ma senza esprimere grandi clamori come le scorsi estati (l’anno scorso luglio era stato davvero caldo, ndr), anche se in alcune zone d’Italia si segnalano già carenze idriche e mancanza di precipitazioni, alla faccia della primavera piovosa!

Purtroppo però dove sono arrivate le perturbazioni, oltre a temporali intensi, ci sono state grandine e trombe d’aria, tanto da coricare interi filari di vigneto com‘è successo in Piemonte, nel pieno Monferrato astigiano nella zona di Castel Boglione.

Sono stati alcuni secondi di paura che hanno causato ingenti danni materiali, ma per fortuna nessun danno umano. Eccoli perfettamente documenti in questo articolo di Gianluca Morino, titolare di Cascina Garitina  che riporto tal quale, le foto bastano e avanzano...

Per il resto, la situazione sanitaria generale attualmente riporta alcuni attacchi fungini a carico dell’oidio, grazie alla forte umidità che ne favorisce la diffusione , ma in particolare si segnala la recrudescenza elevata del mal dell’esca in vigneti di tutte le varietà e molto preoccupante anche nei vigneti intorno ai 10 anni di età.
ingrandisci davideferrarese.jpg
L’estate ci ricorda che sicuramente dobbiamo continuare a lavorare per avere vigne più pronte a condizioni di eccessivo caldo e mancanza di precipitazioni. Inoltrec’è da capire meglio la gestione del verde e gli interventi nella gestione del suolo per mantenere ed avere umidità e freschezza nei momenti opportuni.

Comunque avanti tutta! Intanto per i vitivinicoltori (e i tecnici) le ferie di agosto sono un sogno irrealizzabile e quindi...buone ferie a tutti quelli che le stanno facendo.


Autore: Davide Ferrarese
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...