Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di pił o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La pił folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




Che Tempo Fa

02/04/2014
Cercasi inverno disperatamente!
caldo.jpg
La stagione invernale 2013/2014 sarà ricordata per non esserci stata.
 
Infatti quasi tutta l’Italia ha assistito ad un prolungamento dell’autunno, fino ad arrivare alla primavera. Da come eravamo stati abituati negli ultimi inverni nevosi e freddi, quest’anno siamo rimasti delusi.
 
Non è arrivato il freddo ma l’inverno è stato il più piovoso degli ultimi 10 anni, in molti casi con precipitazioni oltre alla metà della media annuale. Le nevicate si sono limitate alla montagna e hanno fatto poche comparse in collina.
ingrandisci vignetoininverno.jpg 
Le continue piogge e i conseguenti forti accumuli hanno creato situazioni franose in molti ambienti viticole, rallentando e complicando i lavori in vigna.
 
La vite ha dato l’impressione di non fermarsi mai..le gemme poste sui tralci sono rimaste sempre gonfie e pronte a partire.
 
I modelli fenologici applicati in agrometeorologia, utilizzando le informazioni meteorologiche a disposizione, ci permettono di simulare l’evoluzione del ciclo di sviluppo delle piante. 
ingrandisci davideferrarese.jpg 
La stima della data di germogliamento deve considerare che lo sviluppo delle gemme è influenzato inizialmente da un periodo di basse temperature; queste determinano l’interruzione dello stato di dormienza. Soddisfatto il fabbisogno in freddo, il germogliamento si potrà manifestare qualora le temperature siano in grado di soddisfare completamente il fabbisogno in caldo della pianta (indice BRIN).
 
Visto il “non inverno”, in linea generale sulla penisola enoica possiamo ipotizzare un anticipo di 10-15 giorni rispetto alla media degli ultimi 6 anni, e per le varietà precoci anche qualche giorno in più.
 
Staremo a vedere cosa succede, intanto l’erba sta abbondando nei filari ed iniziamo a preoccuparci anche di eventuali ritorni(o arrivi…) di freddo!
Autore: Davide Ferrarese
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...