Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La più folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




Che Tempo Fa

04/05/2015
Annata 2015: pronti a ricominciare
ingrandisci vendemmia_chianti.jpg
Siamo nel pieno della primavera sebbene il clima mantenga connotati di variabilità un po' su tutto il paese.
A conferma di ciò anche le ultime nevicate in Appennino e sulle Alpi ancora con l’inizio del mese di aprile, non hanno certo destato stupore, conoscendo bene le caratteristiche di variabilità del mese, anche se quest’anno è stato abbastanza asciutto, se non nell’ultimo periodo.
 
ingrandisci uva.jpgConcentriamo però l'attenzione su quello che è stato lo scorso inverno, da dicembre a marzo. E’ stata sicuramente una stagione giunta con fatica dopo un autunno prolungato e piovoso e che poi si è manifestata solo a sprazzi, senza episodi di gelo estremo, fatta eccezione per quanto accaduto a cavallo fra la fine del 2014 e l'inizio del 2015 sul Sud Italia.
 
Il mese di febbraio è stato l’unico “invernale”, che ha visto un sostanziale riscatto del freddo. L’elemento più saliente del mese è stato però il maltempo, con precipitazioni abbondanti e tantissima neve sui rilievi: basti pensare che le precipitazioni sono state superiori alla media del 100% ed è risultato l'undicesimo febbraio più piovoso da oltre due secoli.
 
ingrandisci davideferrarese.jpgL'andamento complessivo della stagione risente inevitabilmente anche di dicembre e gennaio, mesi risultati generalmente più caldi del normale. Marzo nella norma, con picchi delle temperature con l’avvio della primavera.
 
Nel dettaglio agronomico e fenologico della vite, notiamo un germogliamento in linea con le stagionalità delle varietà, sicuramente in ritardo rispetto all’anno scorso, ma secondo me molto meglio così!
 
Autore: Davide Ferrarese
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...