Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La più folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




VINstoranti

23/03/2010
La Brinca
ingrandisci img_0215.jpg
Unica controindicazione: non andate a La Brinca se nevica e siete senza catene: per il resto non esiste ragione al mondo per non lasciarsi prendere dal clima di questo Vinstorante di quasi montagna a due passi dal mare. Di montagna è la piccola strada che in due chilometri dalla statale per Ne vi porta al locale, di mare è l’aria che entra dalle finestre. Di concreta “Ligurità” sono i piatti proposti dalla famiglia Circella.

Prima dei piatti però, ovviamente  la carta dei vini e prima dei vini i ricarichi. Meglio che in enoteca  e, se comprate una bottiglia per portarla a casa, ancora meglio (sconto attorno al 20%). Raramente abbiamo visto una carta che unisce una selezione rigorosa ed assolutamente non scontata di vini liguri e nazionali ad un panorama enormemente stuzzicante di vini esteri, proponendo il tutto a prezzi eccezionalmente bassi. “Il vino voglio che si beva” afferma Sergio Circella e con noi sfonda una porta aperta.

Per mangiare invece potete partire con un saziante e onnicomprensivo antipasto della casa, dove accanto alla cima ripiena troverete l’alice fritta, le torte liguri (tra cui spicca la Baciocca di patate)e l’immancabile prebugiun di patate e cavolo nero. Tra i primi emergono un sontuoso minestrone alla genovese  e le lattughe ripiene in brodo. Per secondo vi consigliamo degli involtini in umido fantastici, che qui prendono il nome di Tommaselle ed il coniglio farcito. Se ancora sentite  appetito ci penserà un bel piatto di formaggi locali a, come dicono gli Hobbit, saziarvi anche gli angoli. Se uscite vincitori anche da questa tenzone una bella fetta di torta di ricotta o di mele e cannella vi porterà, completamente satolli, nel paradiso dei ghiottoni.

La Brinca
Ne, Località Campo di Ne , 58 (GE)
Orario: chiuso il lunedì, aperto a cena negli altri giorni e a pranzo solo sabato, domenica e festivi.

Prezzo medio 30-35 vini esclusi
Ricarico medio dei vini: 40-45%

Tel. 0185337480
Fax 0185337659
labrinca@labrinca.it
www.labrinca.it
 
Autore: Carlo Macchi
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...

16/03/2017

Export vino italiano nel 2016: ottime notizie…o no?

Arrivano i dati dall’Osservatorio del Vino  sull’export italiano del 2016 e subito giù titoli ...