Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, clicca su "Approfondisci".
Proseguendo la navigazione, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.

Accetto l'uso dei cookie          Approfondisci
loading
Facebook Winesurf Youtube Winesurf Twitter Winesurf
Chi siamo Filosofia LINK
Una vera guida online aggiornata in tempo reale
Racconti fantastici che riguardano il mondo del vino
La più folle enciclopedia del vino
Vinchiesta: le nostre inchieste sul vino
vinformo
vinviaggio
vinteressa
Cosa accade nel vino al sud
Le nostre soste
Quello che i 'giovani' garantiscono
Carlo MacchiKyle Phillips Lorenzo ColomboRoberto Giuliani
Luciano PignataroStefano TesiAngelo PerettiAndrea Petrini
VinItalia

Naviga la mappa per scoprire le degustazioni dei vini regione per regione




VINchiesta

21/09/2010
Un'occhiata ai bilanci: tocca a Banfi
ingrandisci bilancio.jpg
Questa serie di articoli nasce dalla voglia di cercare di capire cosa succede, in questo momento di crisi, nel mondo del vino. Abbiamo così pensato, per prima cosa, di dare un’occhiata ai bilanci delle più grandi aziende vinicole italiane. Questo nella speranza di trovare dati positivi che possano dare speranze ed esempi da seguire a tutto il settore.
 
 
Il secondo bilancio di grande azienda vinicola di cui ci occupiamo è quello di una cantina che ha fatto la storia recente di un grande vino italiano: il Brunello di Montalcino. La cantina è ovviamente Banfi, la più grande del territorio ilcinese con quasi novecento ettari vitati.  Di proprietà della famiglia Mariani, di origini italiane ma di passaporto statunitense. Non crediamo di sminuire nessuno dicendo che Banfi è stata la cantina che ha fatto conoscere il Brunello negli USA.
Il bilancio che prendiamo in esame è quello di Banfi SRL (quindi non il bilancio consolidato del gruppo) che si è chiuso il 31 dicembre 2009. In quest’anno il fatturato dell’azienda è stato di circa 33 milioni di Euro.

Prima di approfondire questa parte è giusto dire che il  “capitale netto”  in Banfi è piuttosto consistente. Siamo infatti a oltre 100 milioni di Euro a cui possiamo aggiungere le cosiddette “immobilizzazioni materiali” (in parole semplici. vigne, macchinari, cantine, tutto quanto di solido e durevole c’è in azienda) che assommano a circa 61 milioni. Da questi dati possiamo capire facilmente l’importanza dell’azienda.

Lasciamo ora quelli che potrebbero essere  definiti  “dati storici” e torniamo all’andamento del bilancio chiuso al 31 dicembre 2009. Come detto il fatturato è stato di quasi 33 milioni, quasi cinque milioni in meno rispetto al 2008 ed ha portato ad un passivo di oltre 4.5 milioni di Euro  (rispetto ad un + 1.3 milioni del 2008).
banfi-logo.jpgAltro dato importante, come abbiamo visto nei casi di Mezzacorona e La Vis è l’indebitamento (in particolare verso banche) che per Banfi arriva nel bilancio 2009 a oltre 40 milioni di euro, diminuendo di 4 milioni circa rispetto al 2008.

Un ultimo dato che vogliamo farvi notare è il cosiddetto “vino in affinamento in cantina” che per la cantina di  Montalcino assume particolare importanza visto che il Brunello è un vino che deve maturare 4 anni prima di entrare in commercio. Questa voce per Banfi supera infatti i 31 milioni di euro.

Come al solito non commentiamo queste cifre, credendo che ognuno, con pochi ma chiari dati a disposizione, possa farsi un’idea abbastanza chiara.

La prossima settimana torneremo in Trentino per parlare di Cavit


Autore: Carlo Macchi
facebook twitter technorati digg Del.icio.us stumbleupon

Commenti presenti: 1
Gucci Shoes
inserito il 03/03/2012

The attacker might possibly be in a lot of problems to run or start a counter-attack Hermes Uk. When Hungary additionally, the Czech Republic joined the European Union back again Chanel Glasses. self-confident about dwelling alone Nobody is aware of what kind of weirdos are around Louis Vuitton Handbags. I used to be so grateful that I volunteered a night out if ever she visited Washington Gucci Diaper Bag. If it were not for her, I'd practically never have gotten my pepper spray Hermes Bags. It had not been basically British airmen on the Royal Air Force, the Commonwealth was represented Coach Outlet Coupon. So now Hitler had his sights on England Louis Vuitton Belt. that by no means stopped us from getting in touch with every other Louis Vuitton Luggage. A German bomber received misplaced and dropped its bombs around London just before heading for residential home Juicy Couture Watches. the German High Command peered past the English Channel from Calais Louis Vuitton Handbags. ****** the German Huge Command peered past the English Channel from Calais Burberry Handbags. After this period of time it will be likely that charges will still rise consistent with regional affordability Juicy Couture Charms. Maria was like an outstanding good friend for providing me the Mace pepper gel Dior Handbags. jto security by a flotilla of ships generating the journey around England to Dunkirk in excess of many days Burberry Outlet. the German Great Command peered past the English Channel from Calais Coach Factory. These things imply that the desire for realistic estate to lease is outstripping the current offer of very well located Coach Outlet Store Online. This performs very perfectly for ladies and teenagers that have the disadvantage in regard to strength or measurement Hermes Handbags. The summer time months of 1940 noticed Planet War II get to the skies of England Coach Purses. I could deploy it in a very moments observe, that's very important in emergencies Gucci Sale. The British airfields from the south east have been using a beating until a single evening in August 1940 Gucci Shoes.

Presta Orecchio
WinesurfTube




VINformo
25/03/2017

La stampa estera a portata di clic:Terre de Vins, n.46, marzo-aprile 2017

Due i titoli di copertina. Il primo, più grande: Le migliori 100 carte dei ...

18/03/2017

Il 26 marzo Vin'a Trani, alla sua terza edizione

Alla sua terza edizione Vin’a Trani, si presenta con una selezione di oltre 40 ...